Il clima sfavorevole non frena la crescita

STUDIO SUL MERCATO DELLA BIRRA NEL CANALE MODERNO

Il clima sfavorevole non frena la crescita

Durante il 2016 il settore Bevande è stato penalizzato da una stagione estiva meno favorevole rispetto a quella con temperature straordinarie del 2015 dimostrando un andamento leggermente negativo in termini di volumi (-0,5%) che rappresenta il mix di forti negatività estive ma al contempo costanti crescite durante il resto dell’anno ed in particolare negli ultimi 4 mesi del 2016. All’interno del macro-comparto delle bevande, l’acqua rappresenta il 70% dei volumi (il 20,6% a valore) e mostra un trend positivo (+0,9%), le Birre rappresentano il 6,1% dei volumi (15,6% a valore) e crescono del 2,3% rispetto allo scorso anno, mentre gli Champagne/Spumanti crescono del 7,2%.

Le altre categorie sono in calo in termini di volumi: Vino -1,1%, Succhi e Nettari -6,0%, Bevande Piatte -7,9%, Bevande Gassate -3,6%.

Ancora una volta, quindi, la Birra si dimostra un categoria che non vive di sola stagionalità riuscendo a raggiunge risultati positivi nonostante le temperature estremamente sfavorevoli. Inoltre la Birra in Italia continua ad essere terreno fertile in termini di opportunità e sviluppo per le aziende poiché i consumi pro-capite sono ancora decisamente inferiori rispetto alla media Europea (anche rispetto a paesi di pari tradizione vinicola come la Francia).

Scopri le soluzioni a supporto di questo studio:
Canali distributivi

 

Come possiamo aiutarvi ad incrementare la crescita?

FACTS ABOUT US

Il 95% delle aziende del largo consumo e della distribuzione elencate nel Fortune 100 lavora con IRI

 

Inserisci il codice di sicurezza:
 Security code